Presentate venerdì 16 Agosto, all’interno del Forte Ardietti di Ponti, le audioguide per poter visitare l’opera asburgica e il castello scaligero presenti sul territorio.

È il primo punto di arrivo per l’amministrazione comunale e la Pro Loco di Ponti sul Mincio, della quale è presidente Ermes Codognato, che già da tempo si sono affacciati sul Garda per poter intercettare i flussi turistici e mostrare quanto di interessante sia presente anche sul territorio delle colline mantovane.

La Pro Loco oltre a gestire il forte con dei volontari, si è attivata negli ultimi anni per cercare di valorizzare sempre di più i beni sul territorio. «L’audioguida è uno strumento fondamentale per il turista – ha affermato il sindaco di Ponti sul Mincio Massimiliano Rossi -. Grazie ad essa il turista può vivere un’esperienza completa, conoscendo la storia del luogo in cui si trova». Una stretta di mano che diventa sempre più solida tra Ponti sul Mincio e Peschiera del Garda, il primo Comune oltre il confine per il quale era presente alla conferenza stampa di venerdì pomeriggio l’assessore al turismo Filippo Gavazzoni, che già da tempo ha tessuto rapporti di collaborazione con gli amministratori mantovani. Un sodalizio che cancella il confine sulle mappe e colloca Ponti sul Mincio nella mappa dei «luoghi di interesse» da mostrare a chi visita il Garda.

In questo grande disegno in cui i colli mantovani diventano «la quarta sponda», GardaLanding porta al di là del confine un know-how già diffuso sul lago e che negli ultimi anni si è mostrato funzionale alla promozione e alla valorizzazione del territorio. «GardaLanding collabora con il Comune di Ponti sul Mincio da diversi anni – ha spiegato il direttore commerciale di GardaLanding Giacomo Ballerini -. Da quest’anno c’è stato un aumento della promozione del territorio con la creazione di queste audioguide dedicate al Forte Ardietti e al Castello di Ponti. La promozione per noi è importantissima e reputiamo le terre del mantovano “la quarta sponda” del lago di Garda che per noi è unico e unito».

Completa l’offerta mantovana la parte «green» di tutto il progetto, con l’installazione da parte di Fabrizio Novikov di Bike ‘n foot del primo punto d’interesse di «Info Garda Bike» sulla ciclabile Peschiera-Mantova, rendendo così il turismo ecologicamente sostenibile.